Il secondo giovedì del mese di marzo in tutto il mondo si celebra la Giornata Mondiale del Rene, il WORLD KIDNEY DAY. La Struttura di Nefrologia dell’Ospedale di Borgomanero, diretta dal dott. Stefano Cusinato, si distingue da anni in per l’importante impegno svolto in ambito della prevenzione.

Per l’undicesimo anno consecutivo è promotrice della Giornata Mondiale del Rene nella nostra ASL.

Attraverso l’organizzazione di eventi di informazione sanitaria e la presenza nelle piazze del territorio per effettuare visite e controlli della funzionalità renale, si prefigge l’obiettivo di informare e sensibilizzare i cittadini sulla prevenzione come strumento di straordinaria efficacia per contrastare le malattie renali.

Le piazze di Oleggio, Arona e Borgomanero ospiteranno rispettivamente nella mattinata di lunedì 7, martedì 8 e venerdì 11 marzo (dalle 9,00 alle 13,00) un presidio della Struttura Complessa di Nefrologia, organizzato con la collaborazione della Croce Rossa Italiana, il supporto operativo dell’Associazione Pronefropatici Fiorenzo Alliata e la collaborazione del Laboratorio Analisi.

“Con la nostra presenza nelle piazze vogliamo sottolineare quanto le malattie renali siano diventate un problema di salute pubblica, colpendo circa 5 milioni di italiani.  Anche nel nostro territorio l’insufficienza renale rappresenta una dimensione di notevole entità. Per tali ragioni anche quest’anno offriremo gratuitamente, ai cittadini che lo desiderano, un controllo della funzionalità renale esattamente come si farebbe in ospedale” dichiara il dott. Stefano Cusinato, Direttore della Struttura Complessa di Nefrologia dell’Ospedale di Borgomanero. “Il programma – eseguito in loco dal personale medico ed infermieristico della Nefrologia – prevede un colloquio con il cittadino, la misurazione della pressione arteriosa e della circonferenza addominale, il calcolo del B.M.I. ed il successivo prelievo del sangue, che servirà a conoscere i valori di funzionalità renale”.

Si tratta di uno straordinario ed impegnativo lavoro d’equipe che consente di sensibilizzare i cittadini verso le malattie renali offrendo l’opportunità di controllare la funzionalità dei nostri reni con un semplice prelievo. In Italia, come anche nel resto del mondo, un individuo su 10 presenta una insufficienza renale di vario grado, che con il tempo, se non affrontata, può portare alla dialisi od al trapianto. Questo progetto rappresenta una opportunità per porre l’attenzione sulla donazione d’organo e sul trapianto di rene. Nel nostro paese 7.000 sono le persone in attesa di trapianto di rene, di cui 700 solo in Piemonte.

Una diagnosi precoce della malattia – soprattutto in età giovanile – rappresenta una delle armi più efficaci che noi abbiamo a disposizione per rallentarne l’evoluzione.      

 “La medicina moderna non si può limitare unicamente a curare; deve necessariamente impegnarsi nei percorsi di prevenzione primaria e secondaria.” sostiene il dott. Cusinato “E’ motivo d’orgoglio aver potuto in questi anni assistere a tanto coinvolgimento della popolazione.   Anche quest’anno Enti, Associazioni e fondazioni, quali la Fondazione della comunità Novarese e la Fondazione BPN per il territorio, hanno voluto condividere e sostenere questo importante progetto, unitamente a Volontari e CRI che da sempre sostengono, insieme al Personale della mia Struttura, con dedizione ed entusiasmo i nostri percorsi nell’ambito della prevenzione sanitaria”.

Non si può però parlare di prevenzione senza conoscenza, senza comprendere il valore dell’informazione soprattutto in questi ambiti spesso circoscritti a coloro i quali ne vengono a contatto per esperienza diretta.

Per questo motivo il dott. Stefano Cusinato con la collaborazione dell’Istituto Tecnico “Leonardo da Vinci” di Borgomanero, ha ideato, promosso ed organizzato un convegno rivolto proprio ai giovani delle ultime classi superiori, affinché attraverso l’esempio concreto di chi – anche coetaneo – ha affrontato senza timore la malattia, percorrendo, ove possibile, la strada del trapianto, potendo tornare a condurre una vita assolutamente normale.

Quest’anno la terza edizione si svolgerà giovedì 10 marzo prossimo presso l’Auditorium dell’Istituto Tecnico Leonardo da Vinci di Borgomanero, in via Aldo Moro 13. Si realizzerà grazie al sostegno della Fondazione della Banca Popolare di Novara e della Fondazione della Comunità Novarese,  con il patrocinio delle più alte Istituzioni e delle Associazioni mediche in ambito renale.