La Nostra Storia

l’Associazione Pronefropatici “Fiorenzo Alliata” di Borgomanero è nata il 17 novembre 1987 grazie ad una generosa donazione del geometra Fiorenzo Alliata, paziente dializzato e trapiantato seguito per 20 anni dallo staff medico ed infermieristico dalla Struttura Complessa di Nefrologia dell’Ospedale di Borgomanero, a favore del Centro Dialisi di Borgomanero.

L’Associazione, per statuto, affianca la Struttura Complessa di Nefrologia di Borgomanero dell’ASL NO.

 Sin dalla costituzione l’associazione, come indicato in statuto, si è occupata di:

 

  • aiuto ai pazienti nefropatici
  • prevenzione delle malattie renali e cardiovascolari
  • studio e ricerca in campo nefrologico
  • segretariato sociale

 

 

  • Aiuto ai pazienti nefropatici

Sin dalla nascita, l’Associazione Pronefropatici ha sempre sostenuto un aiuto diretto, anche di tipo economico, ai pazienti nefropatici, dializzati e trapiantati seguiti presso la Nefrologia di Borgomanero. Tale aiuto, in particolare nei primi anni, si è concretizzato attraverso l’acquisto di farmaci non mutuabili , di prodotti aproteici e mediante il sostegno economico ai pazienti che si recavano all’estero per eseguire il trapianto di rene. In questi anni pionieristici furono inoltre organizzati programmi di dialisi vacanze a Pietraligure ed Alassio attraverso un Centro Dialisi Mobile, costituito da una roulotte attrezzata per eseguire trattamenti emodialitici.

In passato, nei momenti critici per carenza di personale infermieristico in sala dialisi, l’Associazione è intervenuta integrando l’assistenza al malato con infermiere professionali retribuite direttamente dall’Associazione.

Da anni finanzia un’attività di segretariato sociale per rispondere alle richieste dei pazienti ed organizzare, in sinergia con il personale della Struttura Complessa di Nefrologia, le attività di supporto alla dialisi. Inoltre ha finanziato figure di indispensabile supporto al malato nefropatico quali una Psicologa, una Dietista ed una “Nurse alimentare”.


Un altro rilevante aiuto diretto, inserito tra i compiti di segretariato sociale, è l’inserimento nel mondo del lavoro e l’assistenza al domicilio del paziente nefropatico. Questo aspetto presenta un rilevante impatto sociale in quanto offre al paziente una duplice possibilità: continuare ad essere parte integrante della società attraverso il mondo del lavoro e partecipare economicamente al sostegno economico della famiglia.

L’Associazione, su mandato dell’ASL NO, in collaborazione con il personale della S.C. di Nefrologia, organizza tutta la rete di trasporto casa-centro dialisi per i pazienti dializzati.

Partecipa, con Enti e Fondazioni, all’acquisto di attrezzature sanitarie necessarie alla cura ed all’assistenza dei pazienti nefropatici.

 

  • Prevenzione delle malattie renali e cardiovascolari

La prevenzione sanitaria, ed in particolar modo la prevenzione in campo nefrologico, è sempre stata per l’associazione un’attività di primaria importanza. La stretta sinergia con i Medici della Nefrologia di Borgomanero ha permesso la realizzazione di molti obiettivi.

Per anni l’Associazione, in collaborazione con l’A.I.D.O. locale, ha garantito la propria presenza alla fiera di Arona attraverso l’allestimento di uno stand, al fine di promuovere la sensibilità alla donazione degli organi. Con l’Unione dei Comuni del Cusio è stata presente anche alla fiera di Borgomanero per sensibilizzare la popolazione alla prevenzione delle malattie renali e cardiovascolari e sensibilizzare la popolazione all’adozione di corretti stili di vita.

Da anni sostiene attivamente la Struttura Complessa di Nefrologia di Borgomanero per la realizzazione di alcune rubriche di informazione sanitaria, attraverso riviste e trasmissioni televisive a livello locale; sempre con i Medici della Nefrologia promuove incontri rivolti agli studenti delle scuole medie e superiori ed alla popolazione del territorio.


In passato, per oltre 10 anni, ha realizzato programmi di screening sulle malattie renali dell’infanzia su circa 1.000 bimbi/anno delle 1° elementari dell’ASL NO.

Nel 2008, con la Nefrologia di Borgomanero, le ASL NO e VCO, l’Unione dei Comuni del Cusio ed i Medici di Medicina Generale, ha sostenuto un progetto inserito nei PePS (Piani e Profili di Salute), “Il Laboratorio della salute”, rivolto alla popolazione cusiana e mirato alla prevenzione primaria, secondaria delle malattie renali e cardiovascolari ed alla correzione degli stili di vita.

Dal 2010, sostiene il progetto “La strada della salute” realizzato dalla SC di Nefrologia in collaborazione con Medici specialisti Nefrologi e Cardiologi dell’ospedale di Borgomanero; il progetto, con il patrocinio di fondazioni, Rotary Club, ASL NO e dei Comuni del territorio prevede serate aperte alla popolazione per sensibilizzare ed informare i cittadini sulle malattie renali e cardiovascolari e sulle modalità per instaurare un’efficace prevenzione primaria e secondaria.

Dal 2006 affianca la S.C. di Nefrologia nella Giornata Mondiale del Rene con il progetto “Il Nefrologo sul Territorio”. Il progetto, realizzato con la collaborazione delle CRI di Arona, Borgomanero, Oleggio e del Laboratorio Analisi ASL NO, con il sostegno della Fondazione della Comunità Novarese e della Fondazione della Banca Popolare di Novara per il territorio, prevede la presenza di medici ed infermieri nelle principali piazze nei giorni di mercato nella settimana dedicata al rene; in quell’occasione i cittadini che giungono alla postazione della CRI possono sottoporsi gratuitamente alla compilazione di una scheda anamnestica, alla misurazione dei valori di pressione arteriosa e ad un prelievo di sangue per il controllo della funzionalità renale.

Inoltre nel 2013, con la Scuola Piemontese di Nefrologia, l’istituto tecnico Leonardo da Vinci, il liceo scientifico Galileo Galilei ed il liceo Don Bosco, scuole di Borgomanero, ha collaborato alla realizzazione dell’evento “Conosciamo le Malattie Renali” organizzato dalla Struttura Complessa di Nefrologia dell’ASL NO di Borgomanero. L’incontro, sostenuto dai Rotary Club di Orta San Giulio e Borgomanero, dalla Fondazione della Comunità Novarese e della Fondazione della Banca Popolare di Novara per il territorio, nato con lo scopo di far conoscere ed informare gli studenti sulle malattie renali affrontando tematiche quali prevenzione, dialisi, trapianto e donazione, ha visto la partecipazione di oltre 500 ragazzi con grande interesse anche dei media locali.

 

  • Studio e ricerca in campo nefrologico

L’Associazione Pronefropatici  sin dai suoi albori si è impegnata a sostenere nella ricerca in campo nefrologico la Struttura Complessa di Nefrologia di Borgomanero. Questo impegno è realizzato attraverso la produzione e pubblicazione di numerosi articoli scientifici su riviste nazionali ed internazionali.
Ha inoltre sostenuto  progetti redatti dalla Nefrologia di Borgomanero e finanziati dalla Regione Piemonte, rivolti a studi sulla popolazione delle province di Novara e del VCO.

Sempre con la Nefrologia e la collaborazione dei Medici di Medicina Generale, ha partecipato, anche ad importanti progetti quali  “L’iperteso difficile” ed “Il laboratorio della salute”

 

 

  • Segretariato Sociale:

Da anni l’Associazione Pronefropatici mette a disposizione una segreteria per svolgere le mansioni di Segretariato Sociale, a favore di tutti i malati nefropatici seguiti dalla S.C. Nefrologia di Borgomanero.